Istituzione Parco Magna Grecia

Il Parco della Magna Grecia sta per diventare realtà. Incontro proficuo, quello che si è tenuto nei giorni scorsi a Roma, presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, a cui hanno preso parte il Sindaco della Città di Policoro, Rocco Leone, l’assessore al ramo, Massimiliano Padula, il prof. Luigi Berlinguer, Presidente del Comitato per la Diffusione della Cultura Scientifica e Tecnologica del MIUR, l’Assessore Regionale all’Ambiente, Aldo Berlinguer, la Prof.ssa Filomena Rocca, Coordinatrice del Comitato, il sig. Sigismondo Mangialardi, del Circolo velico lucano, ed altri esponenti del territorio, a seguito della forte richiesta del territorio di istituire un’area protetta di estensione pari a tutto l’arco ionico, che sappia proteggere i beni culturali ed ambientali ma anche valorizzarli e lasciare sul territorio quella componente formativa e culturale ritenuta essenziale per generare intelligenze e competenze. Per questo l’interlocuzione con il MIUR: accentuare la componente formativa con il coinvolgimento di scuole, istituti, università che sappiano fare propria e diffondere la cultura dei beni ambientali. “Si è trattato di un incontro molto proficuo – dichiara il sindaco Rocco Leone – nel corso del quale ho spiegato ai referenti regionali e nazionali che questo tipo di Area Protetta è un modo nuovo per rendere fruibile il territorio e proteggerlo; per farla diventare una vera e propria Aula Didattica per i ragazzi europei che hanno voglia di imparare, vivere il territorio, conoscere la storia di un popolo, quello della Magna Grecia, ricco di storia e fascino, culla del pensiero occidentale e dell’origine di questa nostra Europa, dando anche opportunità di nuove professionalità e posti di lavoro che si possano spendere sul nostro territorio”. Di seguito, si riportano gli interventi, fatti pervenire alla segreteria del Sindaco, del prof. Luigi Berlinguer – Presidente del Comitato per la Diffusione della Cultura Scientifica e Tecnologica del MIUR – e dell’Assessore regionale all’Ambiente, Aldo Berlinguer “Sono d’accordo con la creazione di uno strumento che sappia declinare al meglio formazione, scienza, tutela e valorizzazione di un’area, di dimensione ultra regionale, nella quale giace uno straordinario patrimonio storico, culturale e ambientale. Una delle aree più straordinarie d’Europa che, purtroppo ancora troppo pochi conoscono. Il Comitato è infatti tra i promotori dell’iniziativa, assieme a tanti stakeholders del territorio, proprio perché la formazione dovrà essere magna pars del progetto; un’area protetta, quindi, con forti connotati tecnologici ed innovativi, finalizzati anche ad attrarre turismo ecologico, nautico e formativo”. “E’ un progetto interessante, proprio perché ha contenuti molto innovativi; la giornata è stata l’occasione per fare una prima riflessione, finalizzata ad individuare le esigenze di tutela e valorizzazione del territorio. Attività, peraltro, sulla quale gli uffici regionali lavorano proficuamente da tempo. Del resto, esistono già esempi virtuosi di attività formative e luoghi di accoglienza che promuovono l’alternanza scuola-lavoro e soggiorni di vacanza educativi all’orientamento professionale, con il Circolo velico lucano, attivo da anni a Policoro. Tra queste attività, talune sono già promosse e accreditate presso il MIUR come il laboratorio in barca, dove i giovani apprendono, in via informale e partecipata, fuori dalle aule scolastiche, le scienze naturali e la cultura del mare e della nautica da diporto”.
Zircon - This is a contributing Drupal Theme
Design by WeebPal.